La PGS ROC fu fondata da Suor Vittorina (allora Suora a Caleppio con Suor Gianna) nel 1981, con una squadra maschile. I ragazzi furono dei pionieri, pur di giocare a pallavolo, erano disposti ad allenarsi all’aperto nel campetto antistante il vecchio asilo, di via Bettolino, 15. Col passare del tempo, gli atleti aumentarono e si aggiunsero anche le ragazze, e così 1982 si regolarizzò l’iscrizione alla PGS NAZIONALE.

logo-storicoFu creato un direttivo che ebbe come nostro primo Presidente il signor FERRUCCIO BIANCHI.

Nel primo campionato 1982/83 partecipammo al campionato con 2 squadre femminili, ma nessuna delle due si classificò per la seconda fase; tutti, però si divertirono un mondo ed acquisirono esperienza.

Ci riscrivemmo al campionato primaverile ed una U 16 si classificò prima senza perdere nemmeno  un set; col passare degli anni, si aggiunsero altri successi, per esempio, le ragazze dell’ U 14 parteciparono alle finali Nazionali del 2011 classificandosi al 3° posto e vincendo il titolo Provinciale.

Col passare degli anni, aumentò il numero delle squadre ed ottenendo dei risultati sempre molto soddisfacenti. Nel 2002 festeggiammo il nostro primo ventennio con una grande festa invitando anche vecchi iscritti e le tre Suore che hanno guidato la spiritualità nel nostro gruppo sportivo. Gli allenamenti si tenevano nella palestrina delle scuole elementari e le partite venivano disputate nella palestra dell’Istituto Salesiano di Melzo, perché a Settala non avevamo ancora la palestra.

Nel 1999 cambiammo gruppo direttivo con Presidente Flaviano Colombani, formando una sola società che riuniva tutti gli atleti del Comune, così la R.O.C. (Ragazze. Oratoriane. Caleppio) non fu solo di Caleppio, ma rappresentava l’intero Comune di Settala.

Nel 2004 raggiungemmo il traguardo massimo, vincendo il titolo nazionale della PGS, con la categoria U 19 femminile.

Col trascorrere degli anni perdemmo anche la delegata salesiana, Suor Teresina, perché chiamata ad un compito più grande in Etiopia, e da allora, siamo rimasti senza il sostegno di una suora, mantenendo sempre però, i principi e gli insegnamenti di Don Bosco, basando sempre la nostra azione sportiva e formativa, sulla PGSlogia, sostenuta dal “sempre amato” Don Gino, fondatore della PGS; infatti siamo orgogliosi dei risultati sportivi raggiunti, ma soprattutto ci conforta vedere che le mamme di oggi “atlete di  allora” iscrivano i loro figli/e da noi, perchè anch’essi possano avere le stesse opportunità di crescita umana, morale e sportiva.