....
GALLERIA VIDEO
ARCHIVIO

Gran carattere questa ROC Genitori ! Era ad un passo dal fondo classifica e con una prestazione davvero inaspettata eccola risanarsi e qualificarsi per la seconda fase del torneo Babbo Natale. Venerdi scorso si è giocato in casa contro la squadra OMF di Milano che aveva dalla sua quella di cullare il sogno della testa della classifica. La ROC già sapeva che OMF non era da sottovalutare e che occorreva almeno portare a casa un paio di set. E lo si capisce da subito, appena dopo il fischio iniziale dell’arbitro, nel momento in cui OMF compie una leggerezza nel non schierare la formazione top, e la ROC non può fare a meno di approfittarne…se ce la fa ! Ce la fa ? Eccome se ce la fa ! Dopo qualche incertezza ecco le prime incursioni nel campo avversario. Riusciamo ad infilare la palla negli spazi vuoti lasciati dall’OMF.

E’ una ROC  che gioca con intelligenza e concentrazione, chiudendo in vantaggio il primo set: 1-0. Nel secondo set OMF corre subito ai ripari inserendo i suoi due assi nella manica, ma anche la ROC cambia…e si riparte. Fulminante la partenza ROC del secondo set. Si gioca alla grande variando di continuo il gioco che diventa a tratti brillante e lascia ammutoliti gli avversari con un getto freddo: 20-10. Due set di vantaggio per la ROC che nel terzo set cambia ancora. Un terzo set combattutissimo sino all’ultimo punto fino ad arrivare sul 19-19. OMF stringe i denti la ROC mostra segni di cedimento, ma non è ancora tempo per abdicare e la ROC mette a segno il punto decisivo del  20-19.

Ora siamo sul 3-0, partita vinta, menti rilassate e la ROC piano piano spegne le luci. OMF è decisa a non fare proprio la figuraccia e piuttosto accende le candele di cera pur di tenere alta la luminosità e di lottare su tutte le palle. La ROC invece cede il passo, chiude gli occhi e con la mente vuota e gambe negli spogliatoi concede gli ultimi due set agli avversari.
Una ROC partita a razzo e finita a micetta. Ancora una volta si è dimostrato che con le giuste intese ed i giusti pesi la squadra può dire la sua. Occorre ancora tempo per perfezionare i movimenti ma soprattutto occorre costanza e perseveranza nel gioco evitando se possibile strane “invenzioni” dell’ultimo momento.

Lascia un Commento

ROC SOCIAL
    
ULTIME NOTIZIE
FOTO SHOW
CALENDARIO
maggio: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  
Login
Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com