....
GALLERIA VIDEO
ARCHIVIO

Vi parerà strano, ma è proprio così ! Una trasferta serale di mercoledi da parte della squadra dei Genitori al circo, in quel di RHO. Non stiamo assolutamente scherzando, seguiteci e vedrete… La scanzonata brigata dei Genitori ROC si presenta nettamente in anticipo, dopo aver attraversato la città sotto l’acqua a catinelle, nel tendone dell’Amazzoni RHO squadra ospitante. E’ una partita fondamentale per entrambe le squadre che si contendono le prime posizioni della classifica. La ROC è pronta in campo e parte con concentrazione elevata tale da impensierire non poco gli avversari che attaccano si, ma la ROC risponde a dovere mantenendo una certa supremazia. Il set è combattuto, equilibrato, ogni punto ha una sua importanza e la ROC viaggia con un leggero vantaggio. Vantaggio che viene subito minato quando il conduttore di gara decide di dare il via alle acrobazie. Si comincia da una palla letteralmente sollevata sotto rete da parte del RHO ma che non viene vista, per poi proseguire con un acrobatico quarto tocco degli avversari accompagnato subito da una palla fuori banda. Per la ROC è troppo, e gli animi cominciano ad ardere innervosendo tutti i giocatori in campo. L’arbitro se ne accorge con un pò di ritardo ed allora decide di tirare fuori la palla cannone lanciata dal RHO e che invece si stampa sulla riga di fondo campo. Insomma un bel “rebelot” che consente di chiudere in vantaggio il set: 20-18. Immediato summit in panchina dove Pietrone cerca di calmare i bollenti spiriti. Calma e sangue freddo…si torna in campo.  Ma già sul secondo punto ecco le scimmie che entrano in campo e spaventano il “presentatore” sulla bordata di Alex che viene presa con qualche evidente tocco di troppo da parte degli avversari. Esplode la rabbia ROC subito sedata dal coach che però perde le staffe nel punto successivo quando viene fischiata fuori una palla che finisce sulla riga del campo avversario. Booooom ! Si scatenano verbalmente tutti i giocatori che fanno perdere la testa a quel gran condottiero sul trespolo che si gira verso il pubblico (1 solo spettatore) e decide di espellerlo “tu vai fuori !”. E il momento dei clown, il campo diventa un chiassoso confronto che rasenta il ridicolo totale. Pazzesco ! Ci si calma tutti con molta fatica e si riprende il set. Ma la ROC non c’è più ! La testa è troppo frastornata, abbattuta, delusa, insomma il set viene completamente regalato agli avversari: 1-1. Terzo set: reset mentale, e la ROC ritorna in sè: 2-1. Quarto set che si apre ancora nell’insegna della ROC ma il RHO non molla, anzi prova il contrattacco che riesce in extremis agguantando il set: 2-2. Nel quinto set la ROC mostra un certo cedimento, forse più mentale che fisico, ma che non lascia via di scampo. Si torna a casa con un’incredibile sconfitta circense. Un amarissimo 2-3 condizionato oltre modo da un arbitraggio che non si dovrebbe mai vedere in nessun campo amatoriale.

2017-Genitori-00

Anche il giorno dopo si gioca: è il turno delle ragazze U13 che fanno un sol boccone del Vignate, vincendo in casa con un secco 5-0. Il giorno dopo ancora è il momento delle donne di 3°divisione. La ROC incontra il Carugate e gli spiega per bene la via del ritorno con un perentorio 3-1. Frenata brusca per la Mista che sbatte contro il muro dell’Inzago perdendo per 0-3.

2017-U16-Campionato Invernale-Inzago-02

Arriva poi la domenica quando le nostre ragazze U16 BLU si organizzano per andare sul campo dell’Inzago. Dopo uno strano malinteso iniziale relativo ad un calendario mal-concordato dalle società e che ha costretto l’Inzago ad effettuare una doppia partita, prima con la ROC e poi con il Melzo. Ok, si parte, ed è subito festa ROC. Le ragazze sono sciolte e mettono alla corda le avversarie fino a metà set, quando l’Inzago decide di virare bruscamente e sfruttare tutta la potenza delle sue attaccanti che schiacciano a terra la ROC: 0-1. Delusione in campo e sugli spalti, perchè le ragazze avevano il set in mano, ed invece….Si rientra nel secondo set e la ROC torna a volare esprimendo un gioco brioso ed esaltante sigillato da uno spettacolare lungo linea della Fede. Ed è pareggio: fantastiche ! Terzo set che si riapre con un Inzago determinato e letteralmente sostenuto dalla sua alzatrice che compie miracoli nei recuperi ed offre palloni d’oro alle sue compagne che non possono in alcun modo sbagliare. La ROC soffre maledettamente. La difesa accusa i colpi avversari, si butta sul campo a recuperare in qualche modo palle destinate a toccare terra, ed invece…invece, anche se con fatica, la ROC riesce a costruire il gioco. Una fatica che viene premiata proprio alla fine grazie a delle gran battute che mettono fine al set: 2-1. Si apre il terzo set e l’alzatrice avversaria ricomincia a mettere lì sulla rete dei palloni fantastici che le sue compagne “spetasciano” nel nostro campo. La ROC torna a soffrire ma non molla. Anzi, stavolta riesce a parare i colpi avversari ed a rispondere a dovere, fino a recuperare lo svantaggio accumulato durante il set. L’Inzago è ad un passo dalla conclusione, mantenendo un leggero vantaggio. Ma la ROC ritrova l’orgoglio e decide che il set deve essere suo: 3-1. Partita sofferta, non giocata benissimo dalle ragazze che comunque ci mettono voglia ed esprimono una grande capacità di reazione che molte volte consente di portare a casa il risultato

 BRAVE ! 

Lascia un Commento

ROC SOCIAL
    
ULTIME NOTIZIE
FOTO SHOW
CALENDARIO
marzo: 2019
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031
Login
Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com