....

E finalmente abbiamo delle grandi notizie su tutti i fronti ! Dalla squadra della Mista arriva l’incoraggiante risultato di un 3-2 sudatissimo contro un Ardor Melzo mai domo. Ora la terza posizione in classifica è più salda.  A questa partita fa eco quella dell’ U13 che ribadiscono la supremazia infliggendo un secco 4-1 alle rispettive contendenti dell’Ardor Melzo, dando un primo strattone alla classifica che costringe le avversarie ad inseguire con non poca difficoltà. Unica nota stonata arriva dalla Libera che subisce un’altra sconfitta per 2-3, frutto però di una partita molto combattuta contro l’Agrate e che la costringe a lottare a denti stretti lì in mezzo alla classifica. Bel colpo quello della U16 ROSSA in casa contro il Carugate. Le ragazze riescono a tenere testa alla diretta contendente del 3° posto in classifica, rifilando un bel 3-1 che distanzia le avversarie.  Arriviamo poi all’ U16 BLU che giocava in trasferta contro il Cavenago Dream Volley. Abbiamo assistito ad una bella partita delle nostre ragazze che partono subito alla grande sorprendendo le avversarie che sono rimaste ferme sul campo di gioco: 1-0. Ma già nel finire del primo set il Cavenago dava cenni di risveglio dal torpore iniziale. Si parte nel secondo set con qualche timore che viene perentoriamente cancellato dalle nostre ragazze, visto le azioni da manuale che mettono in campo. La ROC vola, un punto dopo l’altro, capace di creare un divario di dodici punti con le avversarie. Allora….stop, troppo facile, si cambia. Doppia sostituzione contemporanea nella ROC che crea momenti di sfasatura tra le ragazze ed il Cavenago subito ne approfitta con una grande rimonta che riduce al minimo il distacco. Il clima diventa rovente, il pubblico si scalda, le ragazze sentono la tensione e l’arbitro ci mette del suo. Si lotta con veemenza su ogni palla perchè il Cavenago avverte il momento no della ROC. Dalla panchina si interviene in extremis con altri cambi e la ROC ritrova il giusto equilibrio che permette di portare a casa il set: 2-0. Ma il Cavenago schiuma rabbia e lo si vede proprio nel terzo set quando comincia a prendere di tutto e tira su da terra palle impossibili. Le nostre ragazze soffrono e si disuniscono, forse per un calo di concentrazione, regalando così il set alle avversarie: 2-1. Si rientra nel quarto set con una SUPER-ROC pronta sul pezzo. Ed eccole le nostre ragazze che ricacciano indietro le avversarie mettendoci il guizzo necessario per chiudere la partita: 3-1.

Ma…abbiamo tralasciato la squadra Genitori ! Doppio incontro per loro, il primo infrasettimanale fuori casa contro ASCOR Bettolino. Una trasferta faticosa dove i nostri, privi di vigore, si apprestavano a giocare in un campo male illuminato e con una sorta di nebbia mentale che si manifestava già nel primo set, quando l’ASCOR faceva la voce grossa: 0-1. Nulla di speciale da parte degli avversari, ma la ROC era completamente irriconoscibile. Secondo set acciuffato dai nostri che provano a reagire: 1-1. E anche se con qualche fatica ma trascinati da un Giuliano in grande spolvero ci portiamo a casa il terzo set: 2-1. Ma la ROC non è la vera ROC . Non c’è la testa, non ci sono le gambe e l’ASCOR ci castiga: 2-2. Ultimo set difeso con rabbia dall’ASCOR che beneficia anche di regali arbitrali che anche con gli occhi bendati si potevano intuire. E si rimane a terra sotto il peso del 2-3 che schiaccia gli animi dei nostri attempati atleti. Ma aldilà di ogni recriminazione, la ROC era assente ! E allora …..allora andiamo alla partita di venerdi sera contro una squadra ben più quotata nel girone: il Seregno. Ecco di nuovo in campo la ROC, ma….questa che ROC è ? Vediamo…primi colpi a segno ma il Seregno ribatte tenendoci testa. Siamo sempre in vantaggio ma non bisogna distrarsi perchè si lotta fino all’ultimo punto quando, un palleggio fuori norma consente all’arbitro di decretare il punto del set: 1-0. Secondo set con il Seregno rabbioso ma la ROC gioca forte. Un set quasi fotocopia del primo con la ROC che avanza ed il Seregno che pareggia subito il conto. Una palla fischiata fuori campo innesca ulteriore rabbia nel Seregno che prova a prendere la testa del match ma la ROC non la molla: 2-0. Si apre il terzo set con una ROC che comincia a sbandare sotto i colpi frontali dell’attacco del Seregno  che ristabilisce subito le forze in campo: 2-1. Ed ecco il quarto set, decisivo per il proseguio della partita. Le due squadre lo sanno e buttano in campo tutto il possibile ed anche l’impossibile. Fraseggi interminabili da entrambe le parti che mantengono in equilibrio maniacale la partita, fino a quando la ROC decide di dare lo strappo, indossando le vesti di SUPER-ROC  comincia ad imbastisce quelle giocate capaci di squilibrare ancora la partita a suo favore: 3-1. Ultimo set molto più rilassato soprattutto quando il Seregno depone le armi conscio di non poter far più nulla. Finisce con una splendida vittoria per 4-1 frutto di una gara giocata con grinta ed in modo corale da tutti i componenti della ROC, anzi da una

SUPER – ROC !        

Lascia un Commento

ROC SOCIAL
    
ULTIME NOTIZIE
FOTO SHOW
CALENDARIO
maggio: 2020
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031
Login
Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com