....

 

Finite le feste natalizie il carrozzone della pallavolo riparte, e la ROC è già all’inseguimento dei primi posti. Le notizie più belle arrivano dalla nostra squadra della Libera Femminile che chiude alla grande il campionato invernale battendo per 3-2 l’Ardor Melzo nell’ultima partita giocata in casa. Grandissime le nostre ragazze che vanno a conquistare il secondo posto in classifica dietro l’OFI Inzago, squadra tosta ma non molto distante dalla nostra portata. Ma non finisce qui: ora la nostra “Libera e Bella” si è messa in testa di far sul serio inserendosi nel campionato FIPAV di 3° divisione femminile. E già nella prima partita la ROC ha alzato la voce imponendosi per 3-0 conto l’Alba Segrate: mamma mia che forza d’urto !!!

Anche la squadra dei Genitori ha cominciato l’avventura nel campionato primaverile alla grande, andando a vincere 3-2 sul campo del OMF Milano. Una partita altalenante dove in più occasioni i nostri “vecchietti” hanno dimostrato superiorità. Ma come spesso accade, gli errorini non mancano, e questi ci penalizzano facendoci arrancare nel risultato. Comunque sia andata è stata una gran bella vittoria fuori casa.

Non abbiamo ricevuto notizie dalla Mista, mentre la nostra U13 torna vittoriosa per 4-1 dall’ultimo incontro contro il Paullo,che gli consente di chiudere in penultima posizione un difficile campionato che verrà presto dimenticato dal prossimo campionato primaverile.

Rocambolesca l’avventura della nostra U16 FIPAV che ha dovuto fronteggiare una situazione di black-out elettrico in casa, creando scompensi in campo e fuori. Si sono avvertiti equilibri precari che hanno risvegliato mormorii e rumori di fondo che non rendono sereno ed armonioso l’ambiente intorno alle nostre ragazze. Occorre più compattezza, più convinzione e fiducia nel lavoro e nei compiti che ognuno di noi svolge. Ognuno al proprio posto, ma tutti insieme per un unico obiettivo: LA ROC ! Così, vista l’impraticabilità del campo, si migra in al sul terreno dell’Ardor Melzo per permettere lo svolgimento dell’incontro. L’incontro sulla carta è di quelli facili ma non da sottovalutare. In effetti il primo set si parte a razzo, con un filotto di battute che ci fanno prendere il largo chiudendo subito in vantaggio. Secondo set sempre sotto la nostra conduzione, ma il Melzo inizia ad organizzarsi meglio e le nostre ragazze vengono travolte da vuoti improvvisi che lasciano spazio alla rimonta degli avversari: 1-1. Terzo set che si apre con decisione e con voglia di chiudere subito. La ROC ha delle giocate interessanti ritrovando a tratti una Cami da altri tempi, ma purtroppo i bei colpi sono alternati a svarioni che evidenziano un pò di disordine in campo. La ROC non molla e in extremis chiude il set 25-23. Si apre il quarto set con le ragazze che sbandano ma senza farsi travolgere. Dagli spalti si aspetta la reazione ROC e questa, anche se con molta fatica, si presenta prontamente portando le nostre ragazze a vincere il match per 3-1. Che dire ? Sicuramente c’è da lavorare, c’è da riflettere e soprattutto individuare le giuste leve da muovere per far sì che la squadra cresca ulteriormente e si smuova da queste “sabbie mobili” in cui pare essersi imbattuta.

Trasferta amara invece per l’U16 PGS che con il solito handicap di risorse (erano solo in 6), si reca sul campo del Paullo per ricevere “3 sventole” e tornarsene a casa a testa bassa. Un primo set fulmineo da parte del Paullo che trova una ROC incapace di costruire azioni di attacco. Si cerca solo di difendersi senza impensierire gli avversari: 0-1. Si riparte nel secondo set ma la spinta ROC è sempre nulla. Il Paullo è implacabile e piazza in terra palle che fanno male: 0-2. Nel terzo set la ROC si scuote ed entra in campo più convinta. Le ragazze ci provano e mettono in condizione Ele a piazzare qualche veloce che va a segno, mentre Noe schiaccia due fantastici lungo linea. Dai ragazze tenete duro e credeteci fino in fondo ! Il Paullo però non è domo e riorganizza la difesa in modo tale da neutralizzare completamente i nostri attacchi. Finisce con un 0-3 senza se e senza ma. Nulla da dire se non che, per chi ricorda la partita di andata dove è stata un’altra storia, le nostre ragazze in questa partita erano completamente assenti. All’andata eravamo un’altra squadra, certo con qualche innesto dell’altra U16 capace di far quadrare gli schemi, ma comunque c’era voglia di reagire, di mettere in campo grinta, cuore e voglia di farcela. Dove sono finiti questi ingredienti  ?  Dove li abbiamo smarriti ? Forza, tutti a testa bassa per ricercarli e rendere ancora viva l’anima di queste ragazze.

FORZA RAGAZZE e… FORZA ROC !

Lascia un Commento

ROC SOCIAL
    
ULTIME NOTIZIE
FOTO SHOW
CALENDARIO
maggio: 2020
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031
Login
Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com