....

 matematica

La ROC ha cominciato a dare lezioni di matematica e, come capita anche ai migliori, qualche imperfezione purtroppo c’è, quindi occorre rimediare con ripetizioni di contenuto per cercare di non essere rimandati a settembre. E’ il caso della nostra UNDER18: una squadra inseguita un pò dalla sfortuna visti i vari infortuni degli ultimi tempi. Ma ora occorre buttare tutto alle spalle e guardare avanti, anche perchè qualche elemento nuovo si è aggiunto alla squadra ed ora bisogna farlo crescere in modo tale da fornire solidità e continuità nelle prestazioni. Mentre riflettiamo su questi intenti, l’UNDER18 si reca in quel di Carugate a raccogliere una sconfitta per 1-3 che non è parsa delle migliori in termini prestazionali proprio alla luce del fatto che questa squadra ha saputo deliziarci di ben altra leziosità. Ma noi perseveriamo in quanto coscienti delle potenzialità ancora presenti in queste ragazze:

FORZA RAGAZZE, VI ASPETTIAMO !

Ma… è già ora di interrogazione ! UNDER12 alla lavagna: siete preparate per disputare la selezione per la finale ? “si signora maestra ! “. Vediamo….Via alle danze: si gioca in casa contro l’Inzago che non è proprio l’ultima arrivata,  e sin dalle prima battute la ROC dimostra di avere studiato la lezione. Ben preparata, ben disposta in campo, senza strafare, dimostrando carattere, anche se su qualche argomento è parsa un pò volitiva come se non avesse avuto il tempo di ripassare. Così, colta in castagna, ha dovuto accontentarsi di un meno sul registro non intaccando comunque un bel 4-1  che la posiziona bene nel quadrimestre: ora aspettiamo la prova scritta.

I compiti a casa ? Li avete fatti ? “certo che si, signora maestra !”. Infatti la domenica ci si ritrova di nuovo in palestra contro il Paullo per presentare il lavoro fatto a casa. E’ un lavoro di gruppo che lascia molto a desiderare. Forse l’interrogazione del giorno prima ha distolto le attenzioni necessarie per svolgere i compiti “a modino”. Nonostante tutto le ragazze dimostrano di avere la qualità e forse, a volte, non riescono ad esprimerla al meglio. Così ci si accontenta di tenere botta portandosi a casa un risultato soddisfacente nei numeri (4-1) , un pò meno nel gioco…

MA CI RIFAREMO !

Tutti al posto: ora affrontiamo qualche teorema: UNDER14, vieni fuori ! Ed eccola, in tutta la sua pienezza. Davanti abbiamo il Cavenago, un avversario dalla stazza … ragguardevole, in termini fisici ! Ma non ci si scompone, anzi….Si entra con i piedi ben puntati sul campo, un pò di complicità con un pizzico di intesa, aggiungendoci poi un pò di testa e concentrazione si centra facilmente l’obiettivo: 3-0. Suona la campana, è l’ora della merenda, si prepara pane e marmellata…e dagli spalti si ode: “è stato come infilare un coltello caldo nel burro“….effettivamente rende l’idea, no ?

2016-GENITORI-campionato-invernale-PAULLO-07E ‘ sera, tutti a casa tranne in GENITORI della ROC che si recano in classe per le 150 ore. Accomodatevi nei banchi senza troppo frastuono per favore ! Siamo a Paullo e, a dire la verità, di sostenitori non se ne vede l’ombra, si contano sulle dita di una sola mano (da entrambe le parti !). Ci si guarda in faccia impauriti: 150 ore ??? Il coach Dom disegna la formazione ed esclama: ragazzi a noi ne devono bastare solo 2 di ore, non una di più ! Comando recepito: giù la testa, sguardo felino e si parte. Le domande arrivano da più parti in modo randomico sulle teste dei nostri giocatori e le risposte… sono repentine e circostanziate. Si risponde  bene, con precisione anzi, miss Fabi pare proprio di avere studiato alla grande visto i voli pindarici sotto rete: fantastica ! Primo set chiuso implacabilmente: 20-11 a nostro favore. Si cambia argomento, ora vediamo se nel secondo set siete preparati sul calcolo vettoriale. E subito si diffonde un pò di smarrimento che non consente di affrontare il calcolo con serenità. Si concedono errori di troppo sulle battute e gli avversari sono lì, pronti ad approfittarne.  Manona “pietrona” prova a stoppare le schiacciate del Paullo, ma si fatica più del dovuto per riuscire a rispondere a tutte le domande degli avversari: si chiude sul fil di lana a nostro favore per 21-19. Il coach Dom riprende in mano lo schema e disegna subito “la teoria dei sistemi”. 2016-GENITORI-campionato-invernale-PAULLO-03Sembra complessa ma la ROC torna in campo con le idee chiare, tanto che alterna “puntazzoni” elevati all’ennesima melchi-potenza, suffragati dalla ross-sommatoria che imprime uno spazio giul-vettoriale applicato alla teoria della ena-computazione con risultante alla perr-infinito. Che ne dite? Preparati i ragazzi…no ? Il coach chiama tempo…e, forse per la prima volta, non sa cosa dire. Allora via per il quarto set, dove trovano spazio equazioni kat-polinomiali da far girare la testa,  a seguire l’ algebra ale-astratta mista ad una strana “teoria del caos” che alterna battute a rete o a soffitto con ricezioni al limite degli spazi fisici….e si torna a faticare ! Allora arriva il momento giusto per sfoderare la teoria dei numeri  che dice: “meglio 2 muri alla fedez che 2 ricezioni alla caz”….e infatti chiudiamo sul 20-17. Ora siamo 4-0, gli animi si distendono il coach corre alla macchinetta per prendersi un dissetante e i giovanotti ROC si dispongono sul campo per il quinto set. Inutile descriverlo: agli avversari comincia a girare la testa, talmente “ubriacati” dal questo “po-po” di cultura matematica che i vecchietti della ROC hanno saputo dimostrare:

SEMPLICEMENTE…EUCLIDEI !

Lascia un Commento

ROC SOCIAL
    
ULTIME NOTIZIE
FOTO SHOW
CALENDARIO
ottobre: 2021
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031
Login
Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com